Omeopatia

COSA E’ POSSIBILE CURARE?
QUALI DISTURBI RIESCE AD ALLEVIARE?
L’Agopuntura, insieme all’Omeopatia è indicata nei soggetti allergici a farmaci, o che hanno patologie per le quali non possono assumere farmaci antidolorifici (FANS), o che per la terapia che seguono non possono associare antidolorifici.

QUALI POSSIBILI MALATTIE CURA O RIESCE A CONTROLLARE?

Una Società cresce ed evolve in Idee e Pensiero quanto più si è attenti e rispettosi della Libertà dell’individuo.
Nel contesto delle libertà dell’individuo, quella terapeutica germoglia e si fortifica quando una Società è veramente matura e quindi capace di accogliere modi differenti di intendere la salute e quindi di definirne l’approccio terapeutico.
La libertà terapeutica non è qualcosa che ostacola il progresso delle società civili, anzi è segno di grande maturità.
Acconsentire all’uso di altri presidi terapeutici, non contemplati dalla convenzione scientifica, significa superare gli individualismi arroccati su pensieri rigidi, aprendosi a nuove Idee e nuove conoscenze.
IFCA mette al servizio dei cittadini queste conoscenze ed offre loro la possibilità di scegliere o di integrare medicine riconosciute e senza rischi per la salute, come l’agopuntura e l’omeopatia, in affiancamento alle cure tradizionali.

L’omeopatia, così come anche l’Agopuntura, vengono utilizzate in più di 50 nazioni e con effetti sorprendenti ai fini della guarigione. Il problema consiste nella carenza di informazione, infatti il ricorso ai farmaci antinfiammatori per patologie osteoarticolari aumenta sempre più, nonostante la sequela di effetti collaterali.
In linea con le scelte della Regione Toscana (Legge Regionale n. 9 del 2007) anche nel nostro Istituto la medicina tradizionale e quella complementare (agopuntura, omeopatia e medicina manuale) si integrano per la cura e il benessere del paziente.
L’Omeopatia e l’Agopuntura dimostrano la propria efficacia e sicurezza in tutti i trattamenti del dolore e delle infiammazioni dell’Apparato muscolo-scheletrico, in particolari: contusioni, lussazioni, fratture, idrarto, emartro, distrazioni muscolari, tendiniti, borsiti, periartriti e aiutano molto il processo di riparazione dei tessuti e del dolore post-chirurgico.
Inoltre non bisogna dimenticare la loro azione su ogni tipo di patologia, anche non infiammatoria, che altera l’equilibrio dell’individuo.
Queste azioni sono ormai provate da una lunga pratica clinica e da numerose sperimentazioni.

  • Acne
  • Cellulite
  • Dermatiti allergiche e rinite allergica
  • Drenaggio delle tossine farmacologiche di sintesi
  • Verruche
  • Psoriasi
  • Patologie acute (influenza, sinusite, diarrea, vomito ecc.)
  • Amenorrea, Dismenorrea, Disturbi del ciclo mestruale
  • Mio-fibromi dell’utero, cisti dell’ovaio
  • Disturbi da menopausa
  • Cure in gravidanza e per favorire il parto fisiologico
  • Problemi epatici o renali
  • Gastrite e colite
  • Reflusso gastro-esofageo, esofagite da reflusso
  • Disintossicazione aspecifica dell’organismo aspecifica e specifica
  • Dispepsia funzionale e colon irritabile
  • Ipertrofia prostatica benigna
  • Gestione del paziente neurologico
  • Dipendenza o abuso di alcool, tabacco
  • Malattie psicosomatiche e somatizzazioni (cuore, stomaco, colon)
  • Ansia e depressione
  • Vertigini
  • Trattamento delle patologie articolari ed infiltrazioni locali
  • Infiammazioni e traumatismi
  • Stasi venosa con edema e pesantezza delle gambe
  • Insufficienza venosa
  • Emorroidi
  • Osteoporosi
  • Supporto nelle patologie croniche (ipertensione, diabete, cardiopatie, cerebropatie, neuropatie)
  • Allergie
  • Rinite e poliposi
  • Asma
  • Psoriasi
  • Fibromialgia
  • Dolori acuti e cronici
  • Artralgie
  • Gonalgie
  • Gomito del tennista
  • Tendinite
  • Cervicalgie
  • Tunnel carpale
  • Cefalea
  • Emicrania
  • Lombosciatalgia
  • Torcicollo
  • Nevralgie da Herpes Zooster
  • Nevralgia del trigemino
  • Polinevrite
  • Riabilitazione da paresi
  • Favorisce il benessere e la fisiologia della gravidanza e del parto
  • Vomito gravidico
  • Effetti negativi da chemioterapia
  • Dolori mestruali
  • Amenorrea
  • Disturbi sessuali
  • Disturbi dell’alimentazione (anoressia-bulimia)
  • Disturbi dell’umore
  • Depressione
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Insonnia
  • Dipendenze da fumo di sigaretta, da alcool
  • Enuresi del bambino

L’auricolo-agopuntura (Auricoloterapia) è una disciplina medica che utilizza il padiglione auricolare a scopo diagnostico e terapeutico.
l’auricolo agopuntura non è soltanto una terapia sintomatica, non si limita ad eliminare il sintomo, ma agendo sui meccanismi alterati determina un’autentica azione curativa.
Quando curarsi con l’Auricolo-Agopuntura?
La letteratura scientifica e l’esperienza clinica confermano come l’Auricolo-Agopuntura rappresenti un metodo terapeutico capace di intervenire, in tempi rapidi e con grande efficacia, su numerose patologie. In certi casi può rilevarsi risolutiva, in altri di grande aiuto.

Le principali indicazioni dell’Auricolo-Agopuntura sono rappresentate da:

  • Terapia del dolore
  • Cefalee e dolore cranio-oro-facciale
  • Anestesiologia
  • Medicina palliativa
  • Stress
  • Disturbi psicoemotivi del sonno
  • Obesità e disturbi del comportamento alimentare
  • Neurologia
  • Gastroenterologia
  • Ostetricia e Ginecologia
  • Cardiologia e Pneumologia
  • Otorinolaringoiatra e odontostomatologia
  • Urologia e andrologia
  • Oculistica
  • Dermatologia (psoriasi, alopecia areata, telogen effluvium ecc.)
  • Miscellanea miglioramento della performance (esami, gare sportive, riprogrammazione posturale)
Franco Cracolici

Medicina Naturale

Responsabile Scientifico Medicina Integrata

Giovanna Carelli

Medicina Naturale

Tiziana Lepori

Riabilitazione Neurologica e Ortopedica

I nostri reparti

Scopri le nostre
Aree Specialistiche

X